Home » Contaminazioni

Finestre sul mondo

La capacità di comunicare e cooperare nel conflitto è la vera grande novità della visione educativa nonviolenta. La formazione dovrà quindi, da un lato, insistere ad avvicinare le persone ai conflitti con meno paura e più leggerezza, dall’altro sviluppare il massimo di assertività ed empatia quando ci si trova coinvolti in essi.

Non credo che la formazione abbia l’incarico di far diventare amiche le persone, né di renderle buone. Anzi, durante e dopo i miei lavori, scopro che alcune si scoprono più cattive e vivono la cosa inizialmente con disappunto, poi con sorpresa benevola, alla fine quasi con piacere. Conosco persone “egoiste” decisamente cooperative nei momenti del bisogno e molte “altruiste” che non sanno cooperare, quando il conflitto sale. Il buonismo tollerante, se lo stress cresce, va a picco.

La capacità di comunicare e cooperare nel conflitto è la vera grande novità della visione educativa nonviolenta. La formazione dovrà quindi, da un lato, insistere ad avvicinare le persone ai conflitti con meno paura e più leggerezza, dall’altro sviluppare il massimo di assertività ed empatia quando ci si trova coinvolti in essi.

Quando si fa formazione è importante ricordare alcune idee ricorrenti nella nostra cultura:

  • chi esplicita il conflitto diventa l’aggressivo e viene percepito come colui che lo crea;
  • chi copre il conflitto o lo risolve in forme oblique e paternalistiche-maternalistiche è di solito premiato e ritenuto meritevole di stima e riconoscenza;
  • chi esprime assertivamente i propri “poteri” viene percepito come esibizionista, narcisista e prepotente;
  • chi copre la passività ed aggressività, proprie ed altrui, con continui atti “altruistici” ed assistenziali viene considerato buono ed empatico.

Enrico Euli

I dilemmi (diletti) del gioco

Manuale di training

Share/Bookmark this!

About

Acting Conflicts! raccoglie metodologie innovative da utilizzare nella gestione non violenta del conflitto e da sviluppare nel lavoro quotidiano con i giovani provenienti da situazioni a rischio di esclusione sociale.
Il sito web è promosso dall’associazione Lunaria, in collaborazione con l’associazione Artemide e realizzato grazie al co-finanziamento del Consiglio d’Europa.

Booklet

Case Study Contaminazioni Metodologie News Video

WP Cumulus Flash tag cloud by Roy Tanck and Luke Morton requires Flash Player 9 or better.

Platformate theme by Colorlabs Project